Incontro con l’autore: Flavio Maracchia

teatroSabato 22 Marzo dalle 09.00 alle ore 12.00  si è svolto al Castello Pasquini un evento culturale artistico, come previsto dal Progetto Integrato “Suoni, forme e colori: tante strade per incontrarsi” promosso dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi, patrocinato da due Comuni, Cecina e Rosignano, con il coinvolgimento di varie Scuole di diverso ordine e grado e varie Associazioni di volontariato del territorio  (Auser Cecina e Rosignano, Gruppi parrocchiali Santa Croce e S.P.Palazzi etc.).

Una tappa importante che ha dato rilievo non solo ai vari laboratori artistici allestiti per l’occasione nelle sale del Castello, ma ha permesso anche agli alunni delle Scuole Medie e agli assistiti delle tre R.S.A. della Bassa Val di Cecina di incontrare l’autore del libro, “Come un pinguino: storia di un’amicizia  speciale”, testo, scelto come filo conduttore del Progetto Integrato. Il Sig. Flavio Maracchia, insegnante e scrittore di varie pubblicazioni come “Marcolino, Cicciopalla e il colore delle mani. Conoscere la diversità giocando”, “Questi-anni e stato solo guai. Un laboratorio con i ragazzi del carcere minorile di Casal del Marmo a Roma”, “Denio”, (solo per citarne alcuni), ha condotto l’incontro confrontandosi con i “giovani lettori” aprendo un dibattito per valorizzare l’importanza dell’accettazione della diversità, del concetto di integrazione e per parlare del valore dell’amicizia.

Foto musicoterapia4                 Flavio Maracchia

Tematiche affrontate in modo interdisciplinare durante gli scambi mensili tra le classi coinvolte e le rispettive Residenze Assistite nei vari laboratori artistici di teatro, scrittura creativa, pittura, ceramica, musica  e canto guidati da esperti come Flavio Folle, Camilla Riccardi, Simona Rovini e coadiuvati dagli operatori professionali della Fondazione Maffi (musicoterapeuta, terapista della riabilitazione, terapista occupazionale, educatore professionale, psicomotricista, animatrice).  L’evento di sabato è stato aperto anche agli utenti di altre Strutture della Fondazione Casa Cardinale Maffi (Olmarello, Collesalvetti) e agli iscritti alle varie Associazioni di volontariato del Comune di Rosignano sensibili al tema della  “diversità” come Haccompagnami, Non siamo soli, Efesto e ovviamente il trasporto degli utenti è stato garantito anche grazie all’Associazione Auser di Cecina e Rosignano.  Una giornata dunque, all’insegna dell’amicizia, dell’integrazione e della solidarietà.

 

Lascia un commento