La Fondazione Maffi a teatro

Ha riscosso un grande successo l’evento conclusivo delProgetto Integrato: Paglia e fieno tra le note di un cantastorie: un percorso tra generazioni” che è stato presentato mercoledì 29 maggio al Teatro del Castello Pasquini. Un Progetto, promosso dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi e patrocinato da due Comuni Cecina e Rosignano e dall’Azienda Usl n. 6 di Livorno che ha visto la partecipazione degli assistiti delle tre Struttura della Bassa Val di Cecina, dei maestri dell’Associazione Musicale “A. Bacchelli”, degli alunni di varie Scuole e dei volontari di diverse Associazioni del territorio.

Lo spettacolo è stato presentato dalla D.ssa Arianna Cerretti, Responsabile del Progetto, con la proiezione di un video che descriveva con le immagini più significative,  le tappe principali dalla festa dei nonni alle esperienze pratiche come la raccolta delle olive, la gara culinaria, la mungitura, l’impagliatura delle sedie per concludersi con l’evento della preparazione del pane e della pasta. Esperienze significative finalizzate non solo alla valorizzazione dei vecchi mestieri e al recupero delle antiche tradizioni, ma anche nell’ottica dell’avvicinamento di due generazioni per favorire lo scambio di conoscenze e competenze. Al termine della proiezione, ha avuto inizio la performance teatrale dal titolo “Storia di un  chicco di grano” legata al mondo della natura che ha visto la messa in scena delle varie fasi di crescita del piccolo seme che, col passare del tempo, germoglia e matura per diventare spiga e poi trasformarsi in farina e farsi pane. Ogni fase è stata rappresentata attraverso gesti teatrali, balli, canti con particolari accompagnamenti musicali con percussioni, flauti, chitarre e tanti altri strumenti per evidenziare la cura, l’amore, la fatica e il lavoro che stanno alla base di ogni forma di vita. L’intreccio pertanto sul palco di bambini piccoli, che rappresentavano i chicchi di grano, quelli più grandi delle elementari e delle medie che raffiguravano le spighe mature con gli anziani che mettevano in scena la mietitura fino alla lavorazione del pane, ha permesso di rappresentare simbolicamente anche le fasi della nostra vita, in ognuna delle quali si ha bisogno di cure e di amore per produrre buoni frutti.

I protagonisti dello spettacolo sono stati gli assistiti e gli operatori dell’equipe educativa riabilitativa della Fondazione Maffi della Bassa Val di Cecina guidati dalla musicoterapeuta  Maria Rosa Carrai, gli alunni della Scuola dell’Infanzia paritaria San Ranieri, la classe V° A della Scuola Elementare “ G. Marconi” di S. P. Palazzi , la classe III° D della Scuola Media “G. Galilei”  e i maestri dell’Associazione musicale “A. Bacchelli”. Si ringraziano tutti coloro che hanno reso possibile con il loro contributo il Progetto: Unicredit, Rotary Club Cecina e Rosignano, Unicoop Rosignano, Panificio Barbafiera, Parrocchia Collemezzano e S.P.Palazzi e tutti i volontari delle Associazioni dell’Auser di Rosignano e Cecina.

Lascia un commento