Olimpiadi dei “Grandi Anziani” 2011

Decine di over ottanta hanno partecipato alle olimpiadi delle residenze sanitarie assistenziali. Nata da un’idea della fisioterapista Alice Beccai e presentata da Andrea Mensuali, la fase finale dei giochi olimpici per i “grandi anziani” si è aperta con l’arrivo della fiaccola portata da un teodoforo. Alla competizione anziani della stessa rsa di Mezzana e di altre strutture della fondazione Casa Cardinale Maffi di Rosignano, San Pietro in Palazzi e Cecina. Tra i presenti gli ospiti della residenza sanitaria per disabili di Collesalvetti. Dopo il saluto del direttore Mauro Torselli, il via ai giochi: un percorso ad ostacoli da completare prima di consegnare un pezzo di un puzzle da comporre, un gioco mnemonico e una gara di bocce. Dopo il pranzo, offerto dalla struttura di Mezzana, un incontro di pallamano riservato a chi vive in carrozzina e infine una gara di ballo. C’è voluta una seconda selezione estemporanea perché la giuria potesse assegnare la fiaccola olimpica e il primo premio. Medaglie a tutti i partecipanti.

Il Tirreno

Lascia un commento