Le tre simpatiche pigotte raccontano….

Un progetto che ha permesso di avvicinare generazioni diverse, partendo dall’idea di realizzare delle bambole di stoffa, che avessero una propria carta d’identità, una propria storia, raccontata dagli anziani ed elaborata dagli adolescenti.

Il valore aggiunto del progetto, avviato nel 2008 e conclusosi con la presentazione del 26 maggio 2010, risiede nell’aver offerto l’opportunità di confronto tra queste due generazioni, dando all’una l’occasione di riscoprire attraverso il racconto del proprio vissuto le identità perdute, e all’altra di interagire con le vecchie generazioni, ripercorrendo i cambiamenti epocali come la rivoluzione economica, sociale e culturale, avvenuti nel dopoguerra, nell’ottica di riscoprire i valori e la storia del proprio territorio. L’idea è quella di creare un ponte generazionale facendo conoscere ai ragazzi esperienze di vita ma allo stesso tempo valorizzare gli anziani come risorsa di saperi.

Il progetto ha visto la creazione, all’interno della Struttura, di un piccolo laboratorio artigianale di sartoria che ha portato alla realizzazione di una decina di Pigotte, le  bambole dell’UNICEF, senza la pretesa di eguagliarle ma con l’intento di far riemergere nelle nostre assistite, la capacità di fare, di tagliare e di cucire, rievocando i momenti in cui queste attività non erano solo passatempi ma necessità. Contemporaneamente a Scuola, i ragazzi erano impegnati nella creazione delle Storie da associare a ciascuna bambola, ispirati dai racconti di vita degli anziani che avevano suscitato in loro tanta emozione e commozione. L’ultima fase del progetto è stata dedicata alla presentazione ufficiale di tutti gli elaborati prodotti dagli alunni e raccolti in una vera e propria pubblicazione.

Scarica il libro “le tre simpatiche pigotte raccontano…” in formato PDF.

Lascia un commento