Progetto “Con-fido in te”

con-fido (5)Si è svolto giovedì 05 giugno l’ultimo incontro del Progetto “Con-fido in te” promosso dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus in collaborazione con il Gruppo Operativo A.I.M.A. Bassa Val di Cecina e l’Auser di Rosignano per dare una risposta concreta alle persone affette da demenza Alzheimer e offrire un sostegno ai loro familiari e/o caregiver.
Un progetto pilota che ha coinvolto non solo le persone assistite nel Centro Diurno Alzheimer e nella RSA di Rosignano della Fondazione Maffi ma anche tanti utenti del territorio e ha visto la partecipazione di tanti operatori qualificati della Fondazione Maffi, esperti dell’Associazione Confi-do e tanti volontari delle varie associazioni coinvolte.

L’aspetto innovativo del progetto è stato proprio quello di riuscire a mettere in rete le risorse per offrire risposte diversificate sulla base di bisogni territoriali, sempre più complessi. Sono stati infatti usufruiti degli spazi interni ed esterni della RSA di Rosignano e di varie figure professionali (musicoterapeuta, terapista della riabilitazione, educatore professionale) della Fondazione Maffi, ma è stato anche messo a disposizione un contributo dal Gruppo Operativo A.I.M.A. per sostenere i costi dell’Associazione “Con-fido” che, grazie ai suoi esperti, ha previsto incontri strutturati di pet-therapy e ovviamente grazie all’Auser è stato possibile non solo garantire i trasporti degli utenti dal domicilio in RSA ma anche prevedere la partecipazione attiva di tanti volontari nei vari momenti di incontro condividendo le varie attività educative e riabilitative.
Un progetto dunque che testimonia non solo il valore aggiunto della solidarietà ma è anche un esempio di sussidarietà in un momento difficile quale è quello che stiamo attraversando dove la crisi generale economico finanziaria purtroppo compromette anche i servizi essenziali alla persona.

con-fido (2)   con-fido (3)   con-fido (4)

L’evento conclusivo si è svolto proprio nella bellissima area verde della RSA di Rosignano che è stata allestita per l’occasione prevedendo una dimostrazione dal vivo di tutte le attività educative riabilitative che durante l’anno sono state realizzate, dunque dai percorsi psicomotori con giochi anche di stimolazione cognitiva previsti dall’attività di pet-therapy, all’esperienza sonoro musicale guidata dalla musicoterapeuta Maria Rosa Carrai, (Fondazione Maffi), all’attività motoria condotta dalla terapista della riabilitazione Paola Giuntoli, (Fondazione Maffi), all’attività manipolativa condotta dall’educatrice Rita Bertini (Fondazione Maffi), all’attività di arteterapia condotta dall’esperta Doveri Elisabetta che ha seguito particolarmente gli utenti del Gruppo Operativo A.I.M.A. Bassa Val di Cecina.
con-fido (1) All’incontro di giovedì sono intervenuti, sia l’Assistente del Presidente C.A. Orvietani che il Direttore Generale M. Rapezzi della Fondazione Maffi, il Dr. T. Kazantzis, in qualità di Responsabile dell’U.O. Funzionale della Bassa Val di Cecina che il Sig. Bigazzi, in qualità di rappresentante dell’amministrazione comunale di Rosignano.

Ma sicuramente la parte più emozionante è stata quella delle testimonianze dal vivo di alcuni familiari che hanno raccontato la loro esperienza personale dal momento della scoperta della malattia alla difficoltà di gestione della persona cara nella quotidianità e al grande supporto e sostegno avuto grazie alla nascita del gruppo di auto mutuo aiuto guidato da esperti come Marinella Zagaglia, in qualità di counsellor e il successivo supporto grazie al Gruppo Operativo A.I.M.A. Bassa Val di Cecina. Tanti hanno testimoniato la bella continuità riscontrata nel territorio grazie a questo percorso virtuoso tra territorio, servizio semiresidenziale (centro diurno Alzheimer) e residenza sanitaria assistita.

Scarica il programma dell’evento
Scarica la locandina del progetto

Lascia un commento