Settimo Seminario Residenziale

Nei giorni 10 e 11 maggio si è tenuto, nell’accogliente struttura del Convento di San Cerbone sulle colline di Lucca,  il settimo seminario residenziale  organizzato dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi per la formazione permanente dei propri operatori che operano nel settore sanitario, socio sanitario e riabilitativo.

Il seminario ha avuto come tema “Lo spirito del dono. Riflessioni di una società che credeva di essere un mercato”.

Il tema di riflessione è ormai da decenni al centro di interesse dell’antropologia culturale, della sociologia, della filosofia, della teologia e della letteratura. Se ne parla in varie accezioni cosicché questa parola ha finito per essere evocata al singolare, senza specificazioni, come se il suo significato fosse ovvio. In effetti si tratta di una categoria posta al centro di una costellazione in cui sono compresi significati piuttosto diversi fra loro: il dono come spirito o logica, come oggetto dato e ricevuto, come orizzonte di senso.

In questo seminario è stata proposta una profonda rilettura di questo concetto alla luce del “Servizio” verso persone in situazione di bisogno collegandosi alla riflessione sul dono e la gratuità sviluppata nel cap. terzo della “Caritas in Veritate” di Papa Benedetto XVI.

Nelle due giornate seminariali si sono susseguiti nell’ordine interventi con lezioni magistrali ed apporti tecnico-scientifici di Mons. Antonio Cecconi il quale ha sviluppato la relazione: “Il dono: una libertà che crea legami”;  di S.E. l’Arcivescovo di Pisa Mons. Giovanni Paolo Benotto, il quale ha approfondito:  “Lo spirito del dono alla luce del Magistero della Chiesa”;  del Prof. Carlo Casarosa, Ordinario di Economia Politica alla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Pisa, il quale ha affrontato il tema: “Economie di mercato tra crisi e sviluppo”; del Prof. Emanuele Rossi, Ordinario di Diritto Costituzionale alla Scuola di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna di Pisa, il quale ha affrontato il tema: “Dono tra solidarietà e giustizia: la prospettiva costituzionale”; del Dott. Giambattista Guizzetti Responsabile del Reparto persone in stato vegetativo del Centro Don Orione di Bergamo il quale ha presentato la propria esperienza sul tema: “L’umano nascosto: prendersi cura delle persone in Stato Vegetativo”.

Al Seminario hanno partecipato oltre cinquanta dipendenti delle sette Unità Operative della Fondazione dislocate nelle Province di Livorno, Pisa, Massa Carrara e La Spezia in rappresentanza di tutte le professionalità: dirigenti, medici, Responsabili di Unità Operative e Servizi, Infermieri, Tecnici della Riabilitazione, Operatori Socio Sanitari e Addetti ai Servizi Alberghieri.

Tutti gli intervenuti hanno fornito, con partecipazione ed entusiasmo, il loro contributo nei lavori di approfondimento che si sono conclusi con la presentazione in seduta plenaria di riflessioni contestualizzate, in particolare, al proprio ambito lavorativo intorno ai temi trattati.

Brochure San Cerbone 2012

Foto di gruppo

Lascia un commento