Agevolazioni fiscali

Effettuare donazioni ad una ONLUS, quale la Fondazione Maffi, dà diritto ad usufruire di speciali agevolazioni fiscali. In particolare:

per le persone fisiche:
– l’erogazione è detraibile dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 23% dell’erogazione stessa per l’anno 2013 (26% a partire dal 1/1/2014), sino ad un valore massimo di € 2.065,83 (Legge 96/2012);
– l’erogazione è deducibile fino al 10% del reddito dichiarato e comunque fino a € 70.000,00, ai sensi della cosiddetta “Legge più dai meno versi” (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).

per le società:
– l’erogazione è deducibile per un importo non superiore a € 2.065,83 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100, lettera h del D.P.R. 917/1986);
– l’erogazione è deducibile fino al 10% del reddito dichiarato e comunque fino a € 70.000,00, ai sensi della cosiddetta “Legge più dai meno versi” (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).

La scelta di una delle due agevolazioni è alternativa.

Ai fini della detraibilità/deducibilità dell’erogazione, il versamento deve essere eseguito obbligatoriamente tramite operazioni bancarie: con bonifico o assegno bancario, oppure attraverso operazioni postali tramite conto corrente postale.
La Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus consiglia di seguire le procedure di seguito elencate:

  • bonifico: la persona fisica che effettua la donazione deve presentare al Caf o al commercialista una copia del bonifico;
  • c/c postale: la persona fisica che effettua la donazione deve presentare la ricevuta del bollettino di versamento;
  • assegno: ai fini della deducibilità fiscale della donazione tramite assegno bancario o postale, si può chiedere alla Fondazione una ricevuta in cui siano indicati i dati anagrafici e il codice fiscale del donante e gli estremi del versamento;

Per la deducibilità ai fini della “Legge più dai meno versi”, oltre alla ricevuta di versamento, il donante deve essere fornito della dichiarazione che attesti che la Fondazione abbia i requisiti stabiliti dall’art. 14 comma 2 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge 80/2005.