Stiamo in con-tatto

La Residenza Sanitaria Assistita di Cecina della Fondazione Casa Cardinale Maffi che ha avviato da poco più di un anno il Progetto “Aurora” riabilitativo per persone in stato vegetativo o minima coscienza, ancora in fase di sperimentazione, ha però al suo interno anche un modulo base per persone anziane non autosufficienti e un centro diurno geriatrico ed è proprio a questa tipologia di persone che si è ispirata la prima festa aperta al territorio, nel bellissimo giardino della residenza, dal titolo “Stiamo in con-tatto”.
Uno slogan significativo per descrivere la filosofia che guida tutte le attività educative-riabilitative presenti sia nella RSA che nel Centro Diurno grazie alle numerose figure professionali (terapista della riabilitazione, musicoterapeuta, psicomotricista, animatrice). Stiamo in con-tatto, infatti prevede sempre una “relazione” con l’altro che è la base di ogni tipo di intervento, una relazione basata sulla fiducia e sull’empatia che può aiutare, può stimolare, può mantenere e/o migliorare le capacità residue. Questi sono proprio i presupposti affinché i programmi educativi riabilitativi abbiano la loro efficacia in qualsiasi tipo di percorso assistenziale personalizzato.
Ma la filosofia dell’iniziativa era anche quella di promuovere e valorizzare il concetto di con-tatto non solo con il familiare ma anche con l’associazionismo (Auser Cecina, Misericordia Cecina, Agesci Scout Cecina) e con la comunità locale come valore e risorsa. Le attività presentate hanno dato infatti la possibilità a tutti di partecipare sperimentando e condividendo alcune tecniche e modalità di lavoro sia legate ai laboratori manipolativi (sartoria e decoupage) sia alle attività motorie che quelle sonoro musicali. Tanti momenti divertenti sono stati anche quelli legati alle esibizioni canore di alcuni assistiti con canti di gruppo condotti dalle volontarie della Misericordia di Cecina.
Hanno presenziato l’iniziativa l’Assessore ai Servizi Sociali Giovanni Salvini e il consigliere comunale Mauro Niccolini. Stiamo in con-tatto ha permesso anche di condividere un momento conviviale nella suggestiva cornice del giardino addobbato con semplici sagome a forma di uomo e donna, realizzate con le scatole di cartone, con tanti colori per formare un girotondo. Questo è simbolicamente il messaggio che vogliamo trasmettere nei nostri percorsi di presa in carico dove l’equipe, insieme alla famiglia e al territorio può davvero migliorare la qualità della vita delle persone che assiste.
Un ringraziamento speciale va rivolto a tutti gli operatori che a vario titolo si sono impegnati per la buona riuscita dell’evento e a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di una piccola lotteria interna, in modo particolare si ringraziano il Ristorante del Village Arcobaleno di Marina di Bibbona, il Conad di S.P.Palazzi, e la parrucchiera Regoli Claudia di Riparbella.

stiamo in con-tatto

Lascia un commento